Collegio Ipasvi di Roma Albo degli Infermieri    
Home  :  Calendario Ecm  :  Biblioteca  :  Collana Arcobaleno  :  ILISI  :  Infermiere Oggi  :  Newsletter  :  Qualità  :  Recapiti  :  Links  :  Media Gallery  
 Benvenuto nel Collegio Ipasvi di Roma
 giovedì, 24 luglio 2014 @ 00:09
La Posta Elettronica Certificata firmata IPASVI ROMA

Non hai ancora attivato una casella di posta elettronica certificata? La legge la impone a tutti i professionisti.
Il Collegio IPASVI di Roma la regala a tutti i suoi iscritti. - Richiedila subito -.


Il Collegio di Roma al tavolo di confronto regionale sulle Case della Salute

  Visualizza la versione stampabile 
Dal MondoIl Collegio Ipasvi di Roma ha partecipato al tavolo di confronto tra cittadini, associazioni ed operatori sul tema “Case della Salute nel Sistema Sanitario Regionale” che si è tenuto venerdì 18 luglio presso il Consiglio regionale del Lazio, su iniziativa del CODICI e del gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle.

L'incontro ha costituito l'occasione per ribadire l'importanza
strategica della figura infermieristica nel quadro di una rinnovata
sanità sempre più integrata al territorio e sempre più vicina al
cittadino.

Il Presidente Dr Gennaro Rocco, nel suo intervento, ha sottolineato il
basso indice di presenza infermieristica in Italia rispetto agli
standard Ocse e dei Paesi più avanzati.
A proposito delle Case della Salute, l'Ipasvi ha reso noto il documento "Il contributo dell'infermieristica di comunità nella regione Lazio", già consegnato
al tavolo tecnico per l'attivazione delle Case della Salute.

"Per implementare la rete dei servizi e per supportare iniziative strategiche per il sistema delle cure primarie e la continuità assistenziale, occorre promuovere il ruolo e la funzione dell'infermiere di comunità e di famiglia, che può diventare il cardine del cambiamento", ha dichiarato il presidente Rocco.

Il Collegio di Roma ha posto poi all'attenzione della platea le più avanzate esperienze di Ambulatori infermieristici sia generalisti che specialistici, rilanciando anche la l’infermieristica scolastica", fondamentale per la gestione dei bisogni di salute dello studente e per l’educazione alla salute.
 

Primo annuncio dei corsi di inglese periodo settembre - novembre 2014

  Visualizza la versione stampabile 
Centro di eccellenza Ipasvi RomaCORSI DI INGLESE settembre – novembre 2014

Prof. ALEO:

- Corso di inglese scientifico livello base
Inizio lunedì 15 settembre dalle 15 alle 17,30

- Corso di inglese scientifico preintermedio ( 2° livello )
Inizio lunedì 15 settembre dalle 17,30 alle 20

Prof. ROTATORI:

- Corso di inglese scientifico preintermedio ( 2° livello )
Inizio martedì 16 settembre dalle 15 alle 17,30

- Corso di fonetica e conversazione inglese 2° livello
Inizia martedì 16 settembre dalle 17,30 alle 20

Tutte le lezioni hanno cadenza settimanale, due ore e trenta la settimana per 12 settimane, per un totale di 30 ore di lezione. Il costo per ogni corso è di 120,00 euro

Ogni corso è accreditato con 41,8 crediti ecm per ogni corso.

MODALITA’ DI PRENOTAZIONE E CONFERMA ISCRIZIONE :

I Colleghi interessati dovranno inviare la richiesta di prenotazione alla Consigliera NAPOLANO MATILDE al seguente indirizzo e mail: matilde.napolano@gmail.com oppure telefonare al seguente numero : 3391607334.

Alla richiesta seguirà una comunicazione di avvenuta prenotazione, che si concretizzerà, solo ed esclusivamente, con l’avvenuto pagamento della quota di partecipazione tramite bollettino postale n°38645008 intestato a :Collegio IPASVI Roma: nella causale va specificato il corso di inglese che si intende frequentare.
L'ordine di priorità, per la partecipazione ai corsi, è dato dalla data di richiesta e dal versamento della quota.
La copia del bollettino dovrà essere inviata al seguente numero di fax :0645437034 o consegnato al Collegio entro e non oltre sette giorni dalla data di prenotazione altrimenti verrà annullata l’iscrizione.
 
 

AVVISO A TUTTI GLI ISCRITTI

  Visualizza la versione stampabile 
Centro di eccellenza Ipasvi Roma*AVVISO BIBLIOTECA *

Si avverte la gentile utenza che nel mese di Agosto la Biblioteca resterà aperta i seguenti giorni:
4, 7, 25, 28 (orario 15-18, entrata fino alle 17).
Gli appuntamenti del martedì mattina, per la consultazione assistita delle banche dati, saranno invece sospesi per l'intero mese di Agosto.

* AVVISO CHIUSURA UFFICI *

Si comunica la gentile utenza che i nostri Uffici saranno CHIUSI al pubblico nei seguenti giorni: 13 e 14 Agosto.

Il Presidente ed il Consiglio Direttivo tutto augurano a TUTTI GLI ISCRITTI buone vacanze.
 
 

Il Centro di Eccellenza del Collegio IPASVI di Roma sul "the Daily Nurse"

  Visualizza la versione stampabile 
Centro di eccellenza Ipasvi RomaL'Infermiere di Famiglia e di Comunità

Il Ministero della Salute, in collaborazione con il Centro di Eccellenza per la Ricerca e la Cultura infermieristica e con il Collegio Ipasvi di Roma ha promosso un’indagine on line riguardo il ruolo dell’infermiere di famiglia. I ricercatori vogliono capire cosa succede sul territorio nazionale in merito allo sviluppo/istituzione di questa figura. Possono compilare il questionario solo infermieri che operano a livello di cure territoriali e/o che hanno conseguito, o stanno conseguendo, un master in infermieristica di famiglia, sanità pubblica o assimilabili.
L’obiettivo dei ricercatori è conoscere l’opinione degli infermieri che operano in questi ambiti. Il questionario è anonimo e i dati saranno analizzati in forma aggregata.

Partecipa all’indagine: https://it.surveymonkey.com/s/infermiere_di_famiglia_associazioni

Grazie per la collaborazione!

Coordinatore della ricerca: Dott. Gennaro Rocco
Responsabile metodologico Prof. Costantino Cipolla costantino.cipolla@unibo.it

Per visualizzare l'articolo cliccare sul link:


http://thedailynurse.eu/blog/2014/07/11/linfermiere-di-famiglia-e-di-comunita/ 
 

Lettera aperta Presidente Regione Lazio On. Zingaretti

  Visualizza la versione stampabile 
Dai CollegiProt.5480 Roma 11.07.2014

Egr. Presidente della Giunta Regionale del Lazio Egr. Direttori Generali delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere del Lazio


Egregi Presidente e Direttori Generali,
gli infermieri di Roma e del Lazio tornano a sollecitare un Vostro immediato intervento per scongiurare il rischio di un blocco delle attività in molte strutture sanitarie della regione, dove l’emergenza degli organici infermieristici, ripetutamente denunciata dai singoli Collegi Provinciali IPASVI e dal Coordinamento regionale del Lazio, pregiudica la qualità dell’assistenza, la sicurezza dei cittadini e degli stessi operatori.
Con l’inizio delle ferie estive registriamo un ulteriore peggioramento della situazione in molti ospedali, anche i più qualificati, dove la carenza di infermieri ha già prodotto una forte riduzione delle prestazioni e costringe i pochi professionisti in servizio a turni di lavoro doppi o tripli, orari massacranti e continui richiami in servizio. Come pure cresce l’impegno per fronteggiare le rimostranze dei cittadini e per giustificare i disservizi o l’impossibilità di soddisfare le richieste dell’utenza per mancanza di personale. Condizioni di lavoro inaccettabili stigmatizzate dalle numerose segnalazioni ricevute quotidianamente dagli iscritti.
 continua -> (261 parole)
 

Innovazione impossibile senza infermieri

  Visualizza la versione stampabile 
Centro di eccellenza Ipasvi RomaInnovazione impossibile senza infermieri

Il ritardo è clamoroso ma finalmente si parte. Una sanità territoriale diversa, più vicina alle esigenze dei cittadini e per la quale il Collegio IPASVI si batte da anni, ha compiuto il suo primo passo a Roma con l’apertura del reparto di Degenza a Gestione Integrata presso l’ospedale Regina Margherita. Una soluzione intelligente per migliorare l’assistenza sanitaria, decongestionare gli ospedali e risparmiare ingenti risorse finanziarie.
Il nuovo reparto accoglie pazienti post-acuti e con patologie croniche, garantendo loro cure ottimali per sei giorni alla settimana con l’ausilio dell’assistenza medica notturna.
Agli infermieri spetta un ruolo centrale per il funzionamento della struttura con l’osservazione di pazienti in fase di post-acuzie non stabilizzati, affetti da patologie croniche da trattare in ambiente protetto, in fase di post-acuzie stabilizzati con multi patologie croniche.
L’organizzazione del lavoro segue modelli capaci di migliorare sensibilmente la qualità dei servizi con il Coordinamento infermieristico delle cure riabilitative, l’importante innovazione informatica che prevede un’unica piattaforma condivisa che consente a tutto il personale coinvolto di conoscere il percorso diagnostico-terapeutico di ogni paziente e di garantire così la continuità assistenziale. Inoltre altri servizi e attività: da quella alberghiera e farmaceutica al trasporto sanitario.
Servizi migliori per cittadino e più a buon mercato per la Regione Lazio. Un ricovero nel reparto di Degenza a Gestione Integrata costa mediamente 1.000 euro in meno al giorno rispetto a un ricovero tradizionale. A conti fatti, quando gli attuali 8 posti diverranno 20, la Regione conta di risparmiare circa 20.000 euro al giorno.
All’inaugurazione del nuovo reparto del Regina Margherita ha partecipato il presidente Nicola Zingaretti che ha commentato: “È l'ennesimo segnale che la sanità nel Lazio sta cambiando. Vogliamo raggiungere l'obiettivo di disavanzo zero e, quindi, metterci nelle condizioni di recuperare la piena autonomia di un modello di difesa del diritto alla salute”. “Grazie alla credibilità riconquistata - ha aggiunto Zingaretti - il Governo ha accettato di alzare la soglia di copertura di deroga dal blocco del turn over dal 10 al 15% già per il 2014”.
“Proprio questo è il punto - osserva il presidente del Collegio IPASVI di Roma, Gennaro Rocco - L’iniziativa va finalmente nella giusta direzione ma è destinata a fallire senza infermieri. La possibilità offerta dal pur minimo allentamento del blocco del turn over va sfruttata a pieno per dotare i nuovi reparti di Degenza a Gestione Integrata di organici infermieristici sufficienti. Altrimenti sarebbe l’ennesimo bluff”.
 continua -> (303 parole)
 

Roma: apertura Reparto di Degenza a Gestione Integrata

  Visualizza la versione stampabile 
Eventi(OMNIROMA) Roma, 07 LUG - All'ospedale Regina Margherita di Trastevere apre il primo Reparto di Degenza a gestione integrata (RGI) della Capitale: una struttura all'avanguardia in grado di fornire assistenza infermieristica h24, la presenza di un medico e l'integrazione specialistica e a pazienti post-acuti, relativamente stabilizzati, che necessitano di supervisione medica ed eventuale trattamento riabilitativo. A tagliare il nastro questa mattina, il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, accompagnato da Camillo Riccioni dg Asl Roma A; Alessio D'Amato, coordinatore della Cabina di regia del Sistema sanitario regionale ed il presidente del I Municipio Sabrina Alfonsi. Il nuovo reparto consta, per ora, di otto posti letto, destinati a diventare 20, dedicati a pazienti che rientrano in tre specifiche categorie: pazienti in fase di post-acuzie con stabilizzazione incompleta che, a seguito della fase acuta di malattia, sono caratterizzati da ridotta autosufficienza dal punto di vista psico-fisico, per cui necessitano di ulteriore osservazione clinica ed, eventualmente, di interventi di riabilitazione estensiva o riattivazione motoria; pazienti affetti da patologia cronica e/o con multimorbilità che presentano una riacutizzazione di livello lieve-medio della patologia di base, con bisogno assistenziale in ambiente protetto e pazienti in fase di post-acuzie stabilizzati, affetti da polipatologia cronica, in condizioni di buon compenso clinico, ma con bisogno assistenziale continuativo di tipo infermieristico. Il nuovo servizio prevede, insieme all'assistenza medica, con presenza dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 20 e il sabato dalle ore 8 alle 14, anche assistenza medica notturna. Sono garantiti standard sanitari e assistenziali elevati quali il coordinamento infermieristico presente 5 giorni a settimana per un totale di 36 ore settimanali; case-manager infermieristico presente 6 giorni alla settimana per un totale di 36 ore settimanali; assistenza riabilitativa del fisioterapista da quantificare in base al bisogno individuale; attività alberghiera, farmaceutica e trasporto sanitario standard con procedure consolidate in azienda; attività informatica gestionale con piattaforma condivisa in azienda a garanzia della tracciabilità dell'iter diagnostico-terapeutico e del processo assistenziale intrapreso per ogni singolo paziente, nell'ottica della continuità assistenziale; a tale piattaforma ha accesso anche il medico di medicina generale del paziente. 
 

Implementazione del modello della Family Centered Care" Report del Convegno

  Visualizza la versione stampabile 
EventiIRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
La giornata ha visto l’ampia partecipazione di numerose Terapie Intensive Neonatali Italiane.
Il convegno è stato un’importante occasione per presentare pubblicamente la versione italiana del questionario “Empathic-N”, che misura il livello di soddisfazione dei genitori per valutare la Family Centered-Care (FCC) in ambito neonatale.
Tale versione è stata sviluppata all’interno dello studio di validazione multicentrico, del quale l’OPBG è centro coordinatore.
 continua -> (240 parole)
 

Governance clinica, la sicurezza dei malati, dei professionisti e la gestione del rischio clinico: metodi e analisi

  Visualizza la versione stampabile 
Centro di eccellenza Ipasvi RomaGiornate itineranti del Collegio IPASVI di Roma:

Governance clinica, la sicurezza dei malati, dei professionisti e la gestione del rischio clinico: metosi e analisi

Data: 21 Giugno 2014

Luogo: Ospedale CTO - Aula Magna - Via S. Nemesio, 21 - Roma

Costo: GRATUITO

Destinatari: Infermieri - Infermieri Pediatrici

N.B.: Posti riservati agli iscritti del Collegio IPASVI di Roma

Crediti ECM: 9,5

Posti disponibili: 15 ( quindici )


Per Iscrizioni: segreteriaecm@ipasvi.roma.it



 continua -> (373 parole)
 

Sperimentazioni cliniche: regole più chiare, protezione migliore per i pazienti

  Visualizza la versione stampabile 
EuropaAll'inizio di aprile, il Parlamento Europeo ha adottato la normativa che richiede alle aziende farmaceutiche e ai ricercatori universitari di pubblicare i risultati dei loro studi clinici europei in un database pubblicamente accessibile. Questo testo faciliterà anche la cooperazione transfrontaliera, al fine di rendere le sperimentazioni cliniche più ampie, più fattibili e affidabili. continua -> (285 parole)
 
 Copyright © 2014 Collegio Ipasvi di Roma
 Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.
Powered By Geeklog 
Pagina creata in 0,24 secondi